Yari Bernasconi

Yari Bernasconi

Yari Bernasconi wurde 1982 im Tessin geboren. Er ist Dichter und Literaturkritiker. Für Nuovi giorni di polvere (Casagrande) erhielt er den Preis Terra Nova 2016 der Schweizerischen Schillerstiftung. Er lebt in der Nähe von Bern.

ANSICHTEN (SRF)

Bibliographie

Da un luogo vacillante , Lyrik, Bologna, Isola, 2013.
Lettera da Dejevo , Lyrik, Lugano, Alla chiara fonte, 2009.
Lyrik, Milano, Marcos y Marcos, 2012. Lyrik, Milano, Marcos y Marcos, 2012.

È una delle corde segrete di questa proposta di poesia: la condizione dell’inerme come postulato fondamentale di chi non abbia “tracce” da lasciare, “roba” da difendere, “luoghi” dove arrivare, “case” in cui abitare (alla maniera di Pusterla in Bocksten [...]), quale antitesi al verbo dell’usurpazione altrimenti trionfante, nelle varie specie di ogni rassicurante e in fondo volgare fierezza («le nostre donne, le nostre terre, le nostre bestie»). Se «Immacolate, le case e le facciate respingono i prati, / troppo verdi» (cioè, peccanti per eccesso d’indomita, infantile vitalità), all’inerme, al povero, al clandestino – prediletti da Bernasconi – che cosa rimane? «Sognare la trasparenza e la mediocrità, / pregare di smarrirsi nella folla, tra i ragazzi, per strada. / La speranza che cambi, presto o tardi, qualcosa».

(Dalla prefazione di Uberto Motta)

Nuovi giorni di polvere , Lyrik, Bellinzona, Casagrande, 2015.